LA TOSSE DELL’ANIMA

… SEMPRE CARO MI FU QUEST’ERMO COLLE E QUESTASIEPE… era l’anno 1819 ed è quasi curioso che si contano oggi gli anni DUECENTO per una poesia denominata L’INFINITO.
Il genio di Leopardi, con quella poesia, SQUARCIAVA il Tempo dell’Anima come più tardi il genio di Einstein avrebbe squarciato il Tempo della Scienza.
MA L’ANIMA ESISTE? Forse viviamo la nostra anima in modo inconscio oppure in certi momenti
sembra venir fuori dal profondo della Coscienza come un colpo di tosse, palpabile ed impalpabile
insieme come il vento, prima di tornare a SOPPORTARE il corpo. Il nostro Caro ENZO AGOSTINI, fondatore de “IL CAMPANILE”, ha recentemente squarciato il Tempo dopo aver sempre indagato, in vita, sulla
Giustizia sull’Equità per nutrire ed abbeverare la sua Anima che definirei da Tosse Convulsa.
Ora è anche Lui nei SOVRUMANI SILENZI del Mistero, il Mistero di Leopardi, Il Mistero di Einstein
e di tutti noi… CIAO ENZO.

Potrebbe piacerti anche Dallo stesso autore