Barbabietola rossa; elisir di bellezza

A cura della Dott.ssa Sonia Bolognesi

Ippocrate diceva : “ Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo”; proprio per rimarcare l’importanza dell’alimentazione nel raggiungimento di un perfetto stato di benessere. Va da se, che gli alimenti nutraceutici non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta. La barbabietola rossa ad esempio, è uno di questi! Viene anche chiamata rapa rossa, ed è un tubero appartenente alla famiglia delle chenopodiacee del genere beta vulgaris. È originario dei paesi europei e dell’Africa del nord, ha la forma di radice rossa, tondeggiante e di color rosso rubino; il segreto della sua attività nutraceutica è la betaina, antiossidante estremamente potente e biodisponbile (facilmente assorbibile dall’organismo) presente in esso.  Ma andiamo per ordine; dal punto di vista nutrizionale, la barbabietola rossa risulta essere estremamente ipocalorica, infatti, per 100gr presenta meno di 19 Kcal. È costituita prevalentemente da acqua (92%) e da fibra insolubile (3%), da proteine a basso valore biologico e da grassi insaturi; sono ricche di sali minerali come : Manganese, Potassio, Magnesio, Rame, Zinco, Selenio e Ferro, sono ricche di  vitamine liposolubili (solubile nei grassi) e idrosolubili ( solubili in acqua) come : A, B1,B2, B2, e C; di antiossiandanti come : Betaine, Flovonoidi, Antocianine e Saponine e di amminoacidi ramificati come : Valina, Leucina e Isolucina.

Le barbabietole rosse, per il loro valore nutrizionale, sono relegate al sesto e al settimo gruppo tra i sette gruppi alimentari, in quanto sono alimenti vegetali fonte di vitamine A e C.

Andiamo a scoprire le loro proprietà.

I flavonoidi delle barbabietole rosse:

Svolgono azioni benefiche per l’organismo, evidenze scientifiche dimostrano come  potenziano la salute, andando a svolgere le seguenti attività benefiche :

  • Inibiscono l’ossidazione delle LDL ( lipoproteine a bassa densità) riducendo cosi il rischio di insorgenza della placca di ateroma, che porterebbe a patologie cardiovascolari come ictus, ischemia, infarto etc. Infatti, studi scientifici dimostrano come le alterazioni a carico delle arterie sono causate dal fatto primario di ossidazione di LDL e VLDL. Nel sottoendotelio dei vasi, esse sono legate a proteine della matrice extracellulare e sono lentamente ossidate nella matrice quando si verifica un decremento nella concentrazione degli antiossidanti fisiologici.  I flavonoidi, danno protezione legandosi alle lipoproteine, proteggendole quindi dall’ossidazione.
  • Svolgono azione antinfiammatoria.
  • Aumentano la resistenza capillare e migliorano la funzionalità circolatoria (grazie alla stimolazione dell’enzima ossido nitrico sintetasi per la produzione di ossido nitrico).
  • Bloccano la proliferazione di cellule tumorali e prevengono la trasformazione delle cellule normali in tumorali.

La betaina; il fulcro della barbabietola rossa! Andiamo ora a vedere le sue molteplici proprietà.

  • Betaina e omocisteina:

 Viene anche chiamata trimetilglicina, è un potentissimo metilante ( dona il gruppo metil CH3 a numerose sostanze) che nell’organismo la betaina perde, diventando d-metilglicina ( vitamina B15). Una delle  sua azioni è analoga all’enzima metil sintetasi, che opera alla rimetilazione dell’omeocisteina in metionina grazie alla presenza della vitamina B12 ( agendo sia da coenzima che da acido folico), per questa azione, la betaina viene utilizzata nel trattamento terapeutico delle alterazioni dei valori dell’omocisteina ematici, che secondo studi clinici scientifici sarebbe correlata all’aumento del rischio dell’insorgenza di malattie cronico degenerative a carattere prevalentemente cardiovascolare.

  • Ruolo epatoprotettivo della betaina:

Evidenze scientifiche dimostrano la sue proprietà detossificanti a livello epatico nei confronti di sostanze con attività intossicanti, come inquinanti, conservanti, alcol. Grazie alla stimolazione  dell’attività del citocromo P 450 ( complesso enzimatico epatico con attività detossifficante), inoltre ha azione lipotropica, promuovendo la rimozione del grasso epatico (condizioni di steatosi).

  • Azione anti tumorale della betaina

Studi clinici hanno dimostrato la sue attività anti tumorali ; in particolare nel carcinoma polmonare, della prostata e della mammella è stato osservato il suo ruolo nell’aumentare l’espressioni della caspasi ,  attivando cosi il processo apoptotico (processo auto distruttivo cellulare) delle cellule tumorali.

  • Azione neuroprottetiva, in particolare agisce nella membrane dei neuroni, salvaguardandone la loro integrità.
  • Azione anti depressiva, alcuni studi scientifici evidenziano come la betaina possa avere azione anti depressiva grazie alla sua trasformazione in S-adenosil metionina agendo nella sintesi di ormoni e neurotrasmettitori collegati all’umore come la dopamina e la serotonina.
  • Studi scientifici dimostrano il ruolo della betaina nell’aumentare la motilità degli spermatozoi potenziandone così la fertilità.
  • È stato dimostrato come la betaina aiuti ad aumentare la massa magra, promovendo cosi il dimagrimento.
  • La betaina contrasta l’invecchiamento cutaneo, e viene utilizzato come principio attivo di prodotti cosmetici atti a migliorare la luminosità, l’elasticità della pelle, attenuando e contrastando l’insorgenza delle rughe di espressione.

Si può affermare senza esitazione quindi, che la barbabietola rossa, risulta essere un nutraceutico davvero importante! Per nutraceutico si intende quell’alimento che pur rimanendo semplice cibo,  svolge azioni terapeutiche e farmacologiche nel nostro organismo.

Come potremmo consumarla?

La cottura migliore per preservare i suoi principi nutrizionali, senza dubbio sarebbe quella a vapore, condita successivamente con olio extra vergine d’oliva, in modo da aumentare l’assorbimento di vitamine e antiossidanti di natura lipofila.

 Perché mangiarle quindi? Ecco 13 motivi per farlo!

  • Ci proteggono dall’insorgenza delle malattie cardiovascolari.
  • Ci proteggono dall’insorgenza di patologie tumorali; in particolare ai polmoni, alla mammella e alle prostata.
  • Protegge il nostro fegato della steatosi epatica, aiutando anche la mobilitazione del grasso.
  • Un toccasana per l’umore! Rendendoci più allegri grazie all’aumento di dopamina e serotonina!
  • Rende più fertile l’uomo!
  • Ci aiuta a restare in forma, promuovendo l’incremento di massa magra.
  • Ci aiuta a mantenere giovani! Avendo numerose attività antiaging per il contenuto di antiossidanti presenti.
  • Rende la nostra pelle più luminosa, elastica e attenua le rughe.
  • Regolarizza per motilità intestinale.
  • Grazie ai suoi antiossidanti viene consigliato agli sportivi per contrastare lo stress ossidativo generato dall’attività fisica.
  • Svolge attività neuro protettiva.
  • I suoi polifenoli hanno una fortissima biodisponibilità.
  • Oltre ad essere buona, il suo colore rosso rubino, la rende estremamente invitante!

Potrebbe piacerti anche Dallo stesso autore