Master Igles Corelli 14 gennaio

Comunicato Eccellenza Tavola

 Il 14 gennaio 2018 si è svolto presso l’Istituto Alberghiero Buscemi di San Benedetto del Tronto l’ultimo degli incontri in programma per la kermesse “Eccellenze a Tavola”, realizzata dall’Associazione Culturale Eccellenze da un’idea dello chef del territorio Francesco Poliandri.

Dopo le creazioni di alta pasticcieria del Maestro Leonardo di Carlo il 4 e 5 novembre, del guru della panificazione Piergiorgio Giorilli il 2 dicembre, del numero 1 mondiale del gluten free Francesco Favorito, è stata la volta dello chef Igles Corelli, con la sua “cucina circolare” che esalta i sapori e riduce gli sprechi, che si è meritata i più insigni riconoscimenti della critica gastronomica nazionale ed internazionale.

Le cinque stelle Michelin tatuate sull’avambraccio del Maestro testimoniano inconfutabilmente il successo e l’immensa competenza di Corelli, che proprio in questi giorni ha aggiunto un altro riconoscimento eccellente al suo percorso professionale: sarà infatti il coordinatore del Comitato Scientifico della Gambero Rosso Academy.

Il Maestro ha sorpreso tutti i corsisti, che in religioso silenzio hanno assistito alla creazione delle sue “opere” di alta cucina, tra cui la sua sorprendente ricetta “La rapa si fa tonno”, per poi rispondere a tutte le curiosità e le domande degli astanti.

Con Eccellenze a Tavola abbiamo voluto proporre un evento che coniugasse l’esigenza di valorizzare, promuovere e preservare il patrimonio enogastronomico del nostro territorio, attraverso la degustazione di prodotti di alcune delle nostre migliori aziende, con l’offerta di percorsi di formazione e approfondimento tenuti da Maestri di altissimo livello.

Il nostro “esperimento” di valorizzazione del Territorio, avente come filo conduttore il cibo, inteso come cultura alimentare, è stato assolutamente soddisfacente, e ci adopereremo affinchè si possa replicare, arricchendola, tale entusiasmante esperienza.

Il raggiungimento  di tale finalità si deve a tutti i produttori che, credendo nel nostro progetto, hanno offerto a tutti i corsisti, nel corso delle pause pranzo dei master, l’occasione per assaggiare ed apprezzare alimenti, vini e liquori di indiscutibile qualità e bontà.

Hanno deliziato i palati di tutti i presenti gli spettacolari spinosini, la                     pasta all’uovo ormai conosciutissima della Azienda Spinosi, i pastellati ed i contorni della Azienda Promarche, le eccellenti olive ascolane e i fritti Bachetti, i deliziosi formaggi della Vergara, i cornetti salati, sandwich e le crostate del Forno Ciarrocchi,

la mignonnerie offerta dal Caffè Soriano, il selezionato caffè di Orlandi Passion, l’ormai famosissimo e tradizionale Caffè del Marinaio, i liquori di Meletti e la tradizionale celebre Anisetta, i salumi di Costantini, l’olio dell’oleificio Conca d’Oro, i vini del Consorzio Vini Piceni, l’ottima birra artigianale di Menoamara Beer…. insomma, alcune delle meraviglie e dei vanti del nostro territorio.

Intanto siamo orgogliosi di aver fatto da ispirazione e da apripista ad altre manifestazioni similari, che contribuiranno a sensibilizzare e a promuovere la crescita del nostro territorio e a sottolineare ulteriormente l’esigenza di formazione e di arricchimento delle conoscenze.

Un ringraziamento va all’Istituto Alberghiero della nostra città, nella persona della dott.ssa Germani, che, riconoscendo il grande rilievo della nostra iniziativa ed il suo eccezionale valore aggiunto nella formazione dei propri allievi, ha rinviato l’open day previsto per il 14 gennaio al 21 gennaio p.v.

Continuano nel frattempo, sempre presso l’Istituto Alberghiero, i corsi pratici tematici dello chef Francesco Poliandri, che il 19 gennaio si cimenterà con “Le torte da forno”, il 26 gennaio con “Il pesce: tecniche e lavorazione”, a seguire, il 9 febbraio, “Dessert al piatto”, il 23 febbraio

“Meringhe e patè a bombe”, il 9 marzo “Il pane: tecniche e realizzazione”.

I doverosi ringraziamenti vanno all’Amministrazione Comunale di San Benedetto del Tronto, nelle persone degli Assessori Annalisa Ruggieri e Pierluigi Tassotti, al BIM Tronto ed alla Regione Marche, che hanno creduto nel nostro progetto.

Potrebbe piacerti anche Dallo stesso autore