Revisione auto: tutte le novità 2018

Certificato di revisione

Grandi cambiamenti per il 2018, in cui l’Italia dovrà introdurre importanti innovazioni inerenti la revisione auto.

La novità di risalto che riguarderanno le auto, sarà, senza alcun dubbio, l’introduzione del certificato di revisione. Infatti, nell’anno in corso alla revisione saranno allegati, oltre che la data e l’esito dell’ultimo controllo, anche il numero di km percorsi dalla vettura. I dati in sede di revisione saranno pubblici e quindi visionabili dall’eventuale compratore.

La decisione è quella di garantire a quest’ultimo un’automobile riportante dati veritieri, scoraggiando il venditore a manomettere i km dell’auto e quindi a venderla a costi più alti, rispetto a quanto vale realmente. E’, purtroppo, una pessima abitudine quella dello schilometraggio, che si spera possa essere fermata da questo nuovo provvedimento.

L’unica dubbia certezza è che i primi dati dell’autovettura verranno trascritti alla prima revisione, ovvero dopo 4 anni dall’immatricolazione, e che secondo qualcuno, prima di intervenire con la revisione è possibile commettere questa disonesta azione

. Per quanto riguardano i tempi per la revisione, tutto resta invariato: 4 anni dall’immatricolazione e poi ogni 2 anni; mentre per mezzi di primo soccorso e taxi la revisione è fissata ogni anno.

Potrebbe piacerti anche Dallo stesso autore