Giovani agricoltori, confermato l’esonero contributivo

Con la nuova Legge di bilancio, approvata il 29 dicembre scorso, viene riconfermata la decontribuzione per i nuovi giovani agricoltori.

Gli imprenditori agricoli di età inferiore a quaranta anni che effettueranno l’iscrizione all’Inps nel corso di tutto 2018, dal primo gennaio al 31 dicembre, potranno godere dello sgravio di tutti i contributi previdenziali per tre anni.

La legge infatti prevede l’esonero del 100% dei contributi Inps per 36 mesi. Lo sgravio è valido sia per i nuovi giovani imprenditori agricoli professionali Iap, che per i nuovi giovani coltivatori diretti.

Il provvedimento era stato attuato anche l’anno scorso, con un esonero contributivo totale per tre anni e parziale per altri due anni successivi per i giovani agricoltori che si erano iscritti all’Inps nel 2017, oppure, se residenti in zone montane o svantaggiate, nel 2016.

Ora resta solo da aspettare le istruzioni e la modulistica dell’Inps per accedere all’agevolazione.

Fonte Agronotizie

Potrebbe piacerti anche Dallo stesso autore