Il centro storico si tinge di giallo. Giovane trovato morto.

Trovato un cadavere in strada nella notte.

ASCOLI PICENO-  Nella notte i soccorritori del 118, durante la notte, non hanno potuto far altro che constatare la morte di un uomo, nei pressi della propria abitazione, nel centro storico della città. Ora l’accertamento delle cause della morte sono passate agli uomini della squadra mobile.

Freamcesco Matricardi, il quarantaduenne ascolano è deceduto la notte scorsa intorno alle due.

Gli investigatori nella giornata di ieri hanno ascoltato familiari e conoscenti del per  fine di ricostruire le ultime ore dell’uomo. Poco prima delle due di ieri notte, infatti, alla centrale del 118 è arrivata una richiesta di aiuto per una persona che accusava un malore in i via Tito Afranio, vicino a Corso Mazzini All’arrivo sul luogo, gli operatori sanitari hanno trovato il giovane in stato di incoscienza e hanno cercato di rianimarlo, senza però riuscirci. Nel frattempo interveniva sul posto una pattuglia della volante di Ascoli che ha provveduto ad avvisare il magistrato di turno, il sostituto procuratore della Repubblica Umberto Monti, che ha disposto il trasferimento della salma all’obitorio dell’ospedale Mazzoni dove rimane a disposizione dell’autorità giudiziaria. Non vi sono al momento certezza sulle cause della morte del quarantaduenne tanto che la Procura, ha aperto un fascicolo sul caso e chiesto che venga effettuato l’esame autoptico che si effettuerà domani. . Solo dopo, probabilmente si conosceranno le cause del decesso.

Nessuna ipotesi è al momento esclusa. Intanto, proseguono le indagini da parte degli inquirenti. Sono stati ascoltati alcuni testimoni per cercare di capire come il quarantaduenne ascolano abbia trascorso le ore antecedenti alla morte.  Importante sarà capire se prima del malore abbia incontrato qualcuno e se si fosse recato in qualche posto specifico. Di certo qualcuno del palazzo della vittima si è accorto che qualcosa non andava ed ha avvertito i le forze dell’ordine.

Potrebbe piacerti anche Dallo stesso autore