Caccia all’uomo. Due albanesi evadono dal carcere.

Leke e Roland condannati per furto e rapina.

Di corsa nei cortili di passeggio per l’ora d’aria, poi un’arrampicata sul muro di cinta ed un salto verso la tanto agognata libertà.  I due detenuti hanno così messo all’opera la loro fuga dal carcere di Civitavecchia, dal complesso di nuova costruzione.

Così il 22enne Luca Leke (a sinistra nella foto) e il 33enne Dajlani Roland ne hanno approfittato e, intorno alle 14,00 di ieri, hanno messo in atto il loro piano non troppo complesso: una corsa e un salto.

Erano in carcere per furto e rapina, i due non avrebbero dovuto scontare ancora molto tempo dietro le sbarre. Roland sarebbe dovuto uscire di prigione il prossimo anno e  Leke sarebbe ritornato libero nel 2022.

Fortunatamente il sistema di allarme ha funzionato alla perfezione. Immediate sono iniziate le ricerche in tutta la provincia di Roma e alle frontiere, anche con l’ausilio di un elicottero.

Potrebbe piacerti anche Dallo stesso autore