Hanno letto nelle rubriche dei potenti… inquietante!

Spregiudicato atto di cyberterrorismo degli aderenti al gruppo Anonimus: gli hacker informatici che si nascondono dietro maschere raffiguranti famosi personaggi come Papa Francesco, Cristiano Ronaldo, Bill Gates, Rita  Pavone. Un atto senza ritegno che rischia di aprire scenari inquietanti come una nuova guerra fredda. Il gruppetto di smanettoni del pc, infatti, è riuscito ad accedere alle rubriche telefoniche di capi di stato e politici.
Quello che hanno trovato è davvero inquietante! La rubrica telefonica che minaccia le maggiori crisi diplomatiche
sullo scenario internazionale è sicuramente quella di Donald Trump. Sul suo Motorola il presidente americano ha memorizzatoi suoi contatti in modo un po’ ambiguo. Alcuni esempi:
Obama, registrato alla voce Dumbo;
Kim-Jong Un, aggiunto come Cicciobomba Cannoniere;
– Sua moglie Melania, risulta come Wife 3;

–  Angela Merkel: Culona in… (scritto proprio così in italiano), difficile capire chi l’abbia suggerito.
Wladimir Putin è stato catalogato come: Il Permaloso.
E per finire il presidente del Messico, Enrique Peña Nieto, memorizzato come Speedy Gonzales.
Anche l’Italia non ne esce indenne: sul telefono di Matteo Renzi sono tutti registrati con nomi propri tipo: Graziano, Sergione, Baffino Merda, Staisereno, Silvietto compresa la Boschi, che compare sotto il nome di Agnese2.

Nota particolare va al cellulare di Putin nel quale non risultavano numeri registrati: da vero ex agente del KGB li ha tutti memorizzati in testa. Ce n’era solo uno, ma era nella lista di quelli bloccati: un hacker ha provato a digitare il numero la risposta è stata: “Qui Matteo Salvini, chi parla?” Naturalmente scherziamo, cerchiamo solo di sdrammatizzare un pochino questi momenti di tensione internazionale.

Potrebbe piacerti anche Dallo stesso autore