Poesie e romanzi: scoprire radici culturali al parco

Dalla Sardegna di Grazia Deledda alle Cinque Terre di Eugenio Montale, attraversando le vie abruzzesi di Gabriele D’Annunzio. Domenica 23 ottobre 2016, i posti che hanno visto crescere i più celebri autori della letteratura italiana, ospiteranno la Giornata nazionale dei parchi letterari. Nati per far conoscere a grandi e piccini, luoghi che hanno ispirato per generazioni, i più grandi scrittori italiani. Il programma prevede oltre alle letture, spettacoli, percorsi naturalistici, itinerari gastronomici e mostre, per assaporare a pieno queste località che hanno visto nascere e crescere, trame e versi conosciuti in tutto il mondo. Tra i personaggi, Francesco Petrarca ai Colli Euganei, Dante al parco diffuso tra Firenze e Ravenna, Alessandro Manzoni al Parco Adda Nord, Pier Paolo Pasolini a Ostia e Carlo Levi ad Aliano. I parchi sono aperti tutto l’anno e propongono percorsi dove poter assaporare a 360°, tutto ciò che ha portato gli autori a creare opere tanto belle quanto uniche. Purtroppo non ancora tutte le regioni d’Italia fanno parte di questa iniziativa, ed è un vero peccato, perchè far avvicinare alla lettura, soprattutto i giovani è molto importante. Leggere apre la mente, aiuta a rimanere giovani ed al passo coi tempi, oltre ad essere molto rilassante e piacevole. Se volete progettare un weekend fuori, pensateci a fare un salto in una di queste località culturali, per un’esperienza diversa dal solito.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.parchiletterari.com

Potrebbe piacerti anche Dallo stesso autore