Di più. Si può fare!

Quante volte ci siamo chiesti se, a livello di amministrazione locale, fosse possibile fare qualcosa in più per fare in modo che fosse messo in atto un sistema che potesse agevolare i cittadini onesti e aiutare il Comune a reperire risorse nel modo più equo possibile? Sembrerebbe, in realtà, assolutamente fattibile, basti pensare all’operato del Sindaco di Castel di Lama, Francesco Ruggieri, che ha aggiunto ai suoi meriti anche quello di aver introdotto un progetto che farà, del nostro, un Paese assolutamente all’avanguardia, denominato: ” Territorio e fiscalità locale partecipati”.

Questo sistema permette di far diventare il nostro Paese una cosiddetta Smart City; ma in che modo? Si tratta dell’avvio di un processo di creazione di una banca dati del territorio comunale e dell’adozione di un modello organizzativo territoriale e tributario, che permette di integrare le varie informazioni necessarie, al fine di avere una gestione delle entrate più equa. L’organizzazione delle banche dati è fondamentale per evitare l’evasione fiscale, poiché il coordinamento delle informazioni permette all’area della gestione dei tributi di essere quella con maggior efficienza all’interno dell’Ente Locale.  Per far sì che tale cambiamento avvenga, si deve far in modo che tutti i soggetti interessati siano coinvolti in modo tale da rendere la fiscalità locale imparziale e partecipata. Infatti, non solo si rivoluzionerà il modo di gestire le banche dati interne al Comune, ma, tramite il Portale per il cittadino (interfaccia web della soluzione ingegneristica avanzata prodotta dal gruppo Car-Tech), verranno offerti numerosi servizi on-line ai cittadini; il Portale è raggiungibile dal sito internet del Comune e, dopo la registrazione, ogni residente sarà provvisto di uno user-id e di una password che andranno a permettere l’accesso in sicurezza alla scheda con i dati personali.

Con questa soluzione innovativa, ogni cittadino è in grado di controllare ed eventualmente richiedere modifiche/integrazioni dei propri dati su tutti i propri immobili presenti sul territorio. In più, con questo sistema rivoluzionario, sarà possibile verificare, tramite la propria scheda, un set completo di informazioni in ambito anagrafico (domicilio, residenza, ecc.), immobiliare (numero/qualità/titolarità di immobili),  fiscale (generazione precompilati IUC) e di sicurezza assistenziale. Ci tengo a sottolineare che il Comune di Castel di Lama è il primo nella provincia di Ascoli Piceno ad adottare questa tecnologia, mettendosi al livello di molteplici Città capoluogo, che rende partecipata, efficiente e trasparente la gestione dei dati che sono alla base per la corretta gestione fiscale del territorio e dei tributi locali.

 

Potrebbe piacerti anche Dallo stesso autore